L'Internet of Things: il futuro rivoluzionario della rete globale

Internet of Things - Future Global Network Revolution

"I muri hanno le orecchie": questa unità fraseologica può già ricevere un significato completamente nuovo e altamente tecnologico nel prossimo futuro. Dopotutto, sempre più dobbiamo conoscere il cosiddetto "Internet delle cose" - Un nuovo tipo di rete globale, che consisterà non solo di personal computer, ma anche di oggetti domestici di uso quotidiano. Oggi proveremo a capirlo noi stessi e parlarvi di questo nuovo rivoluzione della rete di computerche in futuro potrebbe cambia il nostro mondo oltre il riconoscimento.

Immagina una situazione, ad esempio, dal dicembre 2024. Al mattino ti svegli nel letto, monti un cuscino, fai un letto, cucini il caffè e fai colazione sul fornello, ti vesti, chiudi la porta principale, guidi la tua auto per lavorare, fermati al semaforo e rallenta di fronte alle telecamere del traffico, sali in ascensore per al ventesimo piano del centro ufficio, siediti tutto il giorno alla scrivania, scendi in ascensore la sera, mettiti al volante, torna a casa, apri la porta, apri l'armadio per mettere i tuoi vestiti da lavoro e portati a casa, cucina la cena, con otrite la televisione di notte, copriletto, cuscini frusta e andare a dormire. Sembrerebbe che nulla cambierà molto in questi dieci anni. Ma immagina che ogni elemento di cui sopra: un cuscino, un letto, un armadio, una porta d'ingresso, un semaforo, una telecamera per il traffico, un ascensore e persino un desktop siano dispositivi intelligenti che si integrano in una rete globale di elaborazione e controllo - questa è l'Internet delle cose.
Internet of Things - Future Global Network Revolution

Parlando in un linguaggio più formale, l'Internet delle cose è una rete informatica globale costituita da una grande varietà di oggetti diversi che possono interagire tra loro, così come con il mondo esterno, incluso quello virtuale.
I filosofi e la fantascienza prevedono che in un futuro molto prossimo, quasi ogni oggetto che ci circonda può ottenere un personaggio "intelligente" al fine di semplificare il più possibile la nostra vita, per renderla migliore e pensata. E stiamo parlando non solo di noi stessi, ma anche dell'umanità nel suo insieme.
Internet of Things - Future Global Network Revolution

Nel 1926, Nikola Tesla predisse che in futuro un "grande cervello" sarebbe stato creato usando la radio e che tutti gli oggetti sarebbero diventati parte di una singola rete che poteva essere controllata con oggetti tascabili. Ma solo nel 1999 è stata data una giustificazione teorica al concetto, ora noto come "Internet delle cose". Ciò è stato fatto da Kevin Ashton, il quale ha suggerito che l'identificazione a radiofrequenza consentirà agli oggetti fisici di interagire sia tra loro che con l'ambiente esterno.
La famiglia e gli altri articoli, secondo questo concetto, saranno dotati di interfacce di varia complessità, che saranno in grado di ricevere e inviare dati, nonché di agire automaticamente per lo scopo previsto, a seconda delle circostanze.
Casa intelligente: l'incarnazione più semplice del concetto di Internet delle cose

Ad esempio, molti articoli in casa o in ufficio possono essere combinati in un sistema Smart Home. Già, le tecnologie appropriate ci consentono di ottimizzare il consumo di elettricità, acqua e calore. Una "casa intelligente" può impegnarsi nella sicurezza dei locali, in particolare, accendere e spegnere le luci della casa quando si è lontani, in modo che dal lato sembri che l'edificio sia abitato. Il sistema controlla anche cose semplici come una sveglia, tende e caffettiera, facendole funzionare secondo la tua routine quotidiana. E questo è solo l'inizio!
Casa intelligente: l'incarnazione più semplice del concetto di Internet delle cose

L'Internet of Things può essere applicato in quasi tutti i settori, dalla vita privata alla produzione industriale e al controllo del traffico. In quest'ultimo caso, il sistema può combinare semafori, telecamere di sorveglianza, automobili e persino pedoni stessi, se a questi ultimi sono collegati speciali fari per tracciare il loro movimento. L'integrazione di tutto ciò in un'unica rete con capacità di calcolo distribuite ci consente di rendere il traffico stradale razionale e conveniente per tutti i partecipanti. Ma è teoricamente.
L'implementazione quasi a tutti gli effetti del concetto di "Internet of Things" è ostacolata da molti fattori diversi. Paradossalmente, uno di questi è lo sviluppo rapido e incontrollato di nuove tecnologie. La casualità in questo caso si trasforma in segmentazione. Aziende diverse producono prodotti ad alta tecnologia di vari formati che tecnicamente non possono interagire tra loro.
D'altra parte, il numero di dispositivi digitali sta crescendo ogni anno, essi stessi stanno diventando più piccoli ed economici. Intorno al 2008-2009, la rete globale ha attraversato un importante traguardo: il numero di dispositivi connessi a Internet ha superato il numero di persone che lo utilizzano. Anche la prevalenza delle reti wireless è in aumento e il costo dell'accesso a esse tende gradualmente a zero.
Quindi l'ulteriore sviluppo della tecnologia, l'emergere di semplici dispositivi e sensori in grado di raccogliere e inviare informazioni, nonché la creazione di tutti i nuovi dispositivi intelligenti e ci consente di parlare dell'imminente rivoluzione tecnologica, che porterà alla creazione di una completa Internet delle cose.
Ciò renderà molte industrie e aree delle nostre attività molte volte più semplici ed efficaci di quanto non siano ora. Dopotutto, miliardi di piccoli dispositivi saranno in grado di ricevere le informazioni più importanti e complete e le tecnologie di cloud computing distribuite consentiranno di elaborarle molto rapidamente al fine di introdurre dinamicamente nuovi principi del funzionamento del nostro mondo anche negli aspetti più piccoli della vita.
Internet of Things - Future Global Network Revolution

Una casa intelligente è solo l'inizio di questa rivoluzione, seguita da uffici intelligenti, fabbriche intelligenti, città intelligenti e persino un pianeta intelligente.
Inoltre, varie aziende hanno già iniziato lo sviluppo e persino il rilascio di dispositivi e tecnologie creati appositamente per l'Internet delle cose.
Thingsee One è un dispositivo open source che ogni ingegnere e programmatore può trasformare in un dispositivo unico. Questo gadget è visivamente simile a un cercapersone o smartphone avanzato in una strana custodia protettiva. Thingsee One può raccogliere dati ambientali, quali temperatura, livello di luce, pressione atmosferica e velocità nello spazio. Tutte queste informazioni possono essere immediatamente trasferite su uno smartphone e quindi su un data center.
Thingsee One è un dispositivo open source per l'Internet delle cose

Thingsee One sarà utile per scienziati, operatori di emergenza, viaggiatori, genitori che vogliono rintracciare il loro bambino e molte altre persone.
Thingsee One è un dispositivo open source per l'Internet delle cose

Un'altra variante del dispositivo per l'Internet delle cose è stata introdotta dall'operatore di telefonia mobile AT&T. Ha sviluppato una scheda SIM universale che può essere connessa a quasi tutte le reti cellulari del pianeta. Il software appropriato per la scheda sarà disponibile sul cloud storage di AT&T.
SIM universale di AT&T

Questa scheda universale può anche essere utilizzata come ricevitore e trasmettitore di informazioni in dispositivi dall'Internet of Things: fornirà comunicazioni affidabili in qualsiasi parte del mondo.
Ora per la maggior parte di noi, l'Internet delle cose sembra essere la tecnologia di un lontano futuro. Ma l'implementazione di questo concetto può essere implementata molto rapidamente. Ricordiamo, cinque anni fa, gli smartphone erano telefoni sperimentali con un futuro dubbio, e ora rappresentano la stragrande maggioranza delle vendite di apparecchiature mobili, e la funzionalità e la potenza di questi dispositivi superano gli stessi indicatori dei personal computer cinque anni fa.
smartphone

Chicago sarà la prima al mondo città intelligente.

Lascia Il Tuo Commento